Disinfestazione da tarli

Disinfestare la casa dai tarli è sicuramente lavoro per un esperto, per esperienza posso dire di aver provato tutto quello che è conosciuto e applicabile da una singola persona ignorante in materia seguendo ben bene le istruzioni riportate dalle etichette dei prodotti adatti alla disinfestazione dei Tarli, senza il minimo risultato effettivo. Quindi come prima cosa vediamo insieme quali sono i tarli infestanti più comuni per poi approfondire gli ultimi ritrovati messi in atto dalle ditte specializzate in disinfestazioni.

Tipi di tarli infestanti della casa

  • Tra i più comuni cosmopoliti tarli del mondo troviamo il dannosissimo Tarlo dei mobili o Anobium punctatum . Dai cesti in vimini alle travi dei tetti, ai mobili antichi, ai rivestimenti in legno, alle sculture lignee, niente può considerarsi al sicuro dall’infestazione del Tarlo dei mobili.  Privilegia il legno stagionato e duro, ma attacca anche legni teneri. Conifere e latifoglie sono tra i legni più colpiti.
  • Ben conosciuto dai restauratori della carta e dei libri è il Tarlo del genere Nicobium detto anche Tarlo delle Biblioteche ma che comunque può attaccare anche il legno. le gallerie scavate da questo Tarlo sono fitte e ravvicinate, preferisce sicuramente il legno delle latifoglie (faggio, noce, ontano, pioppo). Per la delicatezza degli oggetti attaccati la disinfestazione dai Tarli del genere Nicobium deve essere affrontata, non solo da specialisti ma solamente usando deterrenti e metodi ecologici secchi.
  • Altro tarlo che ama le latifoglie è il cosiddetto Orologio della morte (Xestobium rufovillosum) chiamato così per il suo classico e costante ticchettio che in realtà è un richiamo sessuale da parte dei maschi che sbattono ritmicamente la testa sulle pareti delle gallerie. Comune nelle aree urbane ama ambienti più umidi degli altri della specie. Ama il legno morto e quindi può attaccare sia quello stagionato che quello ancora in opera, magari stoccato nei magazzini.
  • Gli specialisti in disinfestazione dai Tarli conoscono bene anche l’Oligomerus ptilinoides che in realtà è il tarlo più facile da eliminare in quanto sensibile alle basse temperature usate nei nuovi metodi di disinfestazione come l’irrorazione con le microonde o le fumigazioni con azoto liquido.
Vedi anche  Disinfestazione blatte

Il Ciclo vitale dei Tarli

Due parole sopra il ciclo vitale di questi animali infestanti così difficili da eliminare: le loro uova vengono sempre depositate nelle vecchie gallerie o nelle fenditure del legno, raggruppate in grandi quantità variabili da specie a specie. Una volta schiuse le uova, le larve cominciano il loro lavoro distruttivo per nutrirsi. Dopo essersi ben nutrite si preparano una “cella pupale” una specie di bozzolo dove attendono il momento giusto per uscire ( possono attendere in alcuni casi non favorevoli, fino a 4 anni). Infine bucano il legno ( presenza di rosume di legno), nella loro caratteristica forma circolare (foro di sfarfallamento) ed escono per accoppiarsi e ricominciare il ciclo.

Lo sfarfallamento avviene quasi sempre in primavera e in autunno da maggio a settembre, quindi è bene agire per la disinfestazione dai tarli all’inizio della primavera (prima che escano dai fori).

Metodi di disinfestazione usati

Se chiedete ai nostri biologi specialisti in Pest Control , dopo un accurato sopralluogo vi spiegheranno e consiglieranno il metodo adatto alle vostre esigenze per una disinfestazione definitiva dai tarli.

Tra i metodi più efficienti da noi usati per questo tipo di infestanti come :

  • La Criodisinfestazione: Questo tipo di applicazione funziona attraverso l’irrorazione di azoto liquido compresso dentro delle bombole, il quale congela al suo passaggio per un tempo abbastanza lungo a causarne la morte, sia le larve sia gli adulti che le uova, queste normalmente si trovano all’ interno del legno, negli starti profondi e nelle gallerie più superficiali. Non è necessario movimentare nulla nell’ambiente, perché nulla si rovina e non è assolutamente tossico per gli uomini se non in dosi talmente massicce tanto da sostituire l’ossigeno necessario alla nostra respirazione. Disinfestare i Tarli attraverso uno shock termico.
  • Trattamento all’ozono: Anche questo metodo funziona con un procedimento simile, consiste nella sostituzione temporanea dell’ossigeno con azoto; in tal modo viene provocata la morte degli insetti, in qualunque stadio si trovino, per anossia nel giro di tre settimane.
  • Trattamento con microonde: In questo tipodi disinfestazione da tarli, viene usata un apparecchiatura emissiva di microonde che come potrete immaginare distrugge larve adulti e uova. Alle volte viene abbinato a questo trattamento un apparecchio che funziona interagendo nei campi magnetici con i magnetosomi che regolano i ritmi biologici animali. Questo sistema  provoca una progressiva alterazione neurotica nei tarli  che si manifesta con mancanza di coordinamento motorio, perdita dell’appetito e mancanza di interesse alla riproduzione.
Vedi anche  Disinfestazione Zecche

Questi due ultimi sistemi non richiedono spostamenti significativi degli oggetti nella casa e sono particolarmente utili per la disinfestazione da tarli presenti nel soffitto (travi , travi di sostegno etc.) o nel pavimento, ovviamente inamovibili.  Sono tutti ecocompatibili e garantiti fino a 10 anni, come nel caso del trattamento a microonde.

Per tutti questi sistemi sopra indicati si capisce sia fondamentale richiedere l’intervento professionale ma ancor di più quando si opta per tentare un sistema chimico, e purtroppo ce ne sono molti. Alcune sostanze sono proibite e altre il cui maneggio è decisamente pericoloso. Per un risultato sicuro e un effetto duraturo consultate sempre uno specialista in disinfestazioni da tarli.

Una curiosità che vale la pena di provare

Si dice tra gli specialisti del restauro che i Tarli non amino il rumore e che sia sufficiente a disturbarli profondamente, collocare una vecchia sveglia rumorosa dentro il mobile infestato per vederli andare via.

Penso valga la pena di provare, non costa nulla! Poi mi raccomando, richiedeteci un preventivo, anche quello non costa nulla.

 
 
CHIAMA SUBITO 800593874
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800593874